Tag Archivio per: Microsoft 365

Sei pronto a partire per il viaggio che trasformerà la tua impresa?

Come ogni viaggio, anche quello della trasformazione digitale richiede una pianificazione attenta.

La scelta della meta è fondamentale: sapere dove vogliamo arrivare, quali siano gli obiettivi che vogliamo raggiungere e come ci vogliamo sono tutti elementi a cui dobbiamo prestare la massima attenzione. Anche la scelta del giusto compagno di viaggio e degli strumenti con cui affrontarlo sono altrettanto importanti: un viaggio ben pianificato può essere rovinato se ci facciamo accompagnare dalle persone sbagliate o se usiamo strumenti non adatti.

Var Group vuole essere il tuo compagno lungo la strada della digitalizzazione e, in una serie di eventi sul territorio italiano, ti presentiamo gli strumenti Microsoft che possono aiutarti lungo il cammino:

  • Microsoft 365: la tua mappa digitale. Con strumenti come Teams, SharePoint e OneDrive, ti offre la bussola per la collaborazione, la comunicazione e la produttività. Non perderti nei meandri del digitale: Microsoft 365 è la tua guida affidabile.
  • Power Platform: il tuo fuoco da campo. Con Power Apps, Power Automate e Power BI, puoi costruire ponti tra le tue idee e la realtà digitale. Sfrutta la tua creatività e trasforma le sfide in opportunità. Power Platform illumina il tuo lavoro
  • Copilot: il tuo navigatore digitale. Questo compagno di viaggio basato su intelligenza artificiale ti assiste con risposte intelligenti, suggerimenti e soluzioni. Copilot ti guida attraverso le turbolenze del cambiamento digitale.

Sia che tu sia un professionista IT o un responsabile del business, questi laboratori di esperienza digitale sulle tecnologie Microsoft, saranno un’occasione imperdibile per comprendere come sfruttare appieno il potenziale di Microsoft 365, Microsoft Power Platform e Microsoft Copilot per guidare la tua organizzazione verso l’innovazione e il successo.

Ecco le tappe del nostro road show:

  • 6 febbraio, Combo Torino
  • 21 febbraio, sede Var Group Noventa di Piave
  • 22 febbraio, sede Var Group Verona

Lungo il percorso aggiungeremo altre tappe, non perderle.

Novità da Microsoft Inspire 23

Microsoft Inspire 2023: accelerare la trasformazione

 

La collaborazione è una delle chiavi del successo di Microsoft. L’ecosistema dei partner, che a livello mondiale può contare su più di 400000 aziende, gioca un ruolo chiave per portare ai clienti le nuove tecnologie, specialmente in un mondo oggi sempre più incentrato sull’intelligenza artificiale.

Quest’anno al Microsoft Inspire, l’evento dedicato al mondo dei partner Microsoft, l’obiettivo rimane quello di rendere l’AI uno strumento di trasformazione sia per i clienti che per i partner. Microsoft ha presentato una serie di soluzioni basate sull’IA, volte a consentire alle aziende di sfruttare il potenziale dell’IA in tutte le loro attività.

 

 

Ecco una sintesi dei principali annunci di Inspire.

Bing Chat Entrerprise

Dal lancio del nuovo Bing a febbraio, molti clienti corporate si sono dimostrati entusiasti di potenziare le loro organizzazioni con gli innovativi strumenti di intelligenza artificiale, lamentando, però, una certa preoccupazione che i dati delle loro aziende non fossero sufficientemente  protetti. Ecco perché a Inspire, Microsoft ha annunciato Bing Chat Enterprise, che offre alle organizzazioni una chat AI per il lavoro con protezione dei dati commerciali. Ciò che entra ed esce rimane protetto, offrendo ai clienti corporate un accesso gestito a risposte migliori, maggiore efficienza e nuovi modi di essere creativi.

Bing Chat Enterprise inizierà oggi in anteprima per le organizzazioni con licenza Microsoft 365 E5, E3, Business Premium e Business Standard senza costi aggiuntivi. In futuro Bing Chat Enterprise sarà disponibile anche come abbonamento autonomo al prezzo di 5 dollari al mese per utente. Per saperne di più e scoprire come iniziare a utilizzare Bing Chat Enterprise, leggi il blog dedicato.

Digital Contact Center Platform

La customer service experience è oggi una priorità per Partner e clienti e Microsoft lancia la nuova Digital Contact Center Platform, che integra diverse soluzioni tra cui Nuance, Dynamics 365, Power Platform e Microsoft Teams, in una piattaforma aperta per offrire un’esperienza fluida e sicura agli utenti in cerca di aiuto. Gli ISV possono usare la piattaforma per rendere il Contact Center più funzionale alle necessità dei propri clienti, facendo leva su chatbot più intelligenti, live chat più veloci e soluzioni AI più intuitive. L’obiettivo è creare un’esperienza di engagement più personalizzata e omnicanale, evitando al cliente di ripetere informazioni e consentendo alle aziende di attingere a insight real-time, sviluppare relazioni più proficue e ottimizzare i costi grazie all’automazione e a strumenti no-code, low-code o pro-code. Attraverso l’Intelligenza Artificiale possono essere anticipate le richieste dei clienti e offerte risposte rapide per una loro maggiore soddisfazione. Fondamentale, inoltre, il focus sulla sicurezza: i clienti vengono tutelati grazie all’integrazione di strumenti di identificazione biometrica, autenticazione e prevenzione delle frodi.

Microsoft 365 Copilot: annunciati i prezzi

Microsoft ha annunciato i prezzi di Microsoft 365 Copilot, che sarà disponibile al prezzo di 30 dollari utente/mese per i clienti Microsoft 365 E3, E5, Business Standard e Business Premium.

Mentre alcune applicazioni di intelligenza artificiale generativa si concentrano su una singola capacità, come la trascrizione in tempo reale o il copywriting, Microsoft 365 Copilot mette a disposizione migliaia di competenze. Basando le risposte sui dati aziendali, come documenti, e-mail, calendario, chat, riunioni e contatti, e combinandoli con il contesto lavorativo dell’utente (la riunione in corso, le e-mail scambiate su un argomento, le chat della settimana scorsa), Copilot fornisce risposte più ricche, più pertinenti e più attuabili alle sue domande.

Inoltre, Microsoft 365 Copilot è integrato nelle app che milioni di persone utilizzano ogni giorno. Copilot dà il via alla vostra creatività in Word, analizza i dati in Excel, progetta presentazioni in PowerPoint, gestisce la casella di posta di Outlook, riassume le riunioni in Teams – che abbiate partecipato o meno – e molto altro ancora.

Potenziare Servizio clienti e Sales con l’intelligenza artificiale 

I commerciali devono avere a disposizione il maggior numero possibile di opzioni nella loro cassetta degli attrezzi. Per questo Microsoft ha aggiunto ulteriori funzionalità a Microsoft Sales Copilot direttamente all’interno di Dynamics 365 Sales, come il riepilogo delle opportunità generato dall’intelligenza artificiale, le bozze di e-mail contestualizzate e la preparazione delle riunioni. Questi aggiornamenti consentono ai commerciali di migliorare la produttività e di concludere più affari grazie all’automazione delle attività di Customer Relationship Management, agli approfondimenti in tempo reale e ai contenuti e consigli assistiti dall’intelligenza artificiale per personalizzare le interazioni con i clienti. Queste novità si aggiungono alle funzionalità AI già disponibili in Microsoft Sales Copilot, come i riepiloghi delle chiamate in Teams e i riepiloghi dei thread delle e-mail. Viva Sales, annunciato nel giugno 2022, ha dato il via alla trasformazione delle esperienze dei sales e queste funzionalità fanno ora parte di Sales Copilot. Per saperne di più su Microsoft Sales Copilot, leggi l’articolo dedicato.

A Microsoft Inspire, sono stati evidenziati esempi di aziende che stanno potenziando i loro reparti di assistenza clienti con chatbot su misura costruiti con Copilot in Power Virtual Agents. In pochi minuti, le aziende possono addestrare un chatbot utilizzando il linguaggio naturale per fare riferimento a fonti di conoscenza interne ed esterne, applicazioni di assistenza clienti e dati web tramite Bing Search.

Power Automate Process Mining 

Le organizzazioni hanno spesso difficoltà a identificare i blocchi nei loro flussi di lavoro e a capire come eliminarli. Per aiutarle, Microsoft annuncia la disponibilità generale delle funzionalità AI di nuova generazione all’interno di Power Automate Process Mining, che offre ai clienti approfondimenti basati sull’AI per ottimizzare i processi esistenti e aumentare l’efficienza attraverso l’automazione low-code. Con Process Mining, gli utenti possono capire cosa sta accadendo nella loro azienda, utilizzare l’intelligenza artificiale che genera approfondimenti, suggerimenti per le app e l’automazione e utilizzare Power Platform per creare rapidamente le soluzioni di cui hanno bisogno. Leggi qui per saperne di più sul Process Mining in Power Automate.

Azure Open AI: cresce la disponibilità del servizio

Grande successo per il servizio Azure OpenAI da parte delle aziende, con oltre 4.500 clienti che utilizzano il prodotto. È emozionante vedere i clienti fare cose incredibili, come costruire chatbot utilizzando i dati dell’organizzazione, riassumendo il testo e generando contenuti.

Microsoft sta lavorando per portare il servizio ad altre organizzazioni in tutto il mondo. La scorsa settimana è stato esteso l’accesso ad Azure OpenAI Service, aumentandone la disponibilità in Nord America e in Europa occidentale e rendendolo disponibile per la prima volta in Asia.

Nuove funzionalità e investimenti Azure 

Microsoft ha annunciato l’intenzione di investire in modo significativo per aumentare la scala e la disponibilità di Azure Migrate & Modernize. Inoltre, l’azienda ha annunciato Azure Innovate, un investimento dedicato a soddisfare la crescente domanda di analytics e AI. Queste nuove offerte forniscono una copertura di scenari più ampia, incentivi più ricchi e un supporto migliorato per attività che vanno dalle migrazioni senza soluzione di continuità allo sviluppo di applicazioni basate sull’intelligenza artificiale.

Partnership tra Meta e Microsoft

Meta e Microsoft hanno annunciato il supporto della famiglia di modelli linguistici di grandi dimensioni Llama su Azure e Windows. Nell’ambito di questo annuncio, Microsoft sarà il partner privilegiato di Meta nel rilasciare per la prima volta la nuova versione di Llama 2 ai clienti commerciali. Questo annuncio significa che i clienti Azure potranno facilmente mettere a punto e distribuire i modelli Llama 2 da 7B, 13B e 70B parametri in modo semplice e sicuro su Azure. Inoltre, Llama 2 sarà ottimizzato per essere eseguito localmente su Windows, consentendo agli sviluppatori Windows di sfruttare Llama 2 puntando al provider di esecuzione Direct ML attraverso il runtime ONNX. Ulteriori informazioni su questo annuncio sono disponibili qui.

Per rivivere tutto l’evento, visita il sito dedicato.

Microsoft Build 2021

Scopri con Var Prime le ultime novità da Microsoft Build 21

Maggio è il mese di Microsoft Build, la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori. Anche nell’edizione di quest’anno non sono mancati importanti annunci sulle novità di una vasta gamma di soluzioni, da Azure a Power Platform, passando per Microsoft 365 e Teams.

Ecco un elenco delle più importanti novità:

 

Se vuoi scoprire di più, visita il minisito dedicato all’evento o leggi il Book of News.

 

Microsoft risponde all'appello dell'UE, processare i dati in Europa

Microsoft risponde all’appello dell’Unione Europea: archiviare e processare i dati europei in Europa

Microsoft il 6 maggio ha annunciato un nuovo impegno per l’Unione Europea, ovvero l’EU Data Boundary for Microsoft Cloud, piano in base al quale i dati delle organizzazioni e le Pubbliche Amministrazioni europee clienti Microsoft saranno archiviati e processati in UE. Questo impegno si applicherà a tutti i principali servizi cloud di Microsoft: Azure, Microsoft 365 e Dynamics 365. Microsoft sta già iniziando a lavorare a questo piano con l’obiettivo di terminare le attività entro la fine del 2022.

Siamo fiduciosi che l’aggiornamento possa essere un ulteriore elemento per tutti i clienti che desiderano un impegno ancora maggiore sulla Data Residency. Continueremo a confrontarci con i clienti e le autorità regolatorie su questo piano nei prossimi mesi, in merito agli adeguamenti necessari in termini di sicurezza e proseguiremo tenendo conto dei loro feedback.

I servizi cloud Microsoft erano già conformi o addirittura superavano le linee guida dell’UE. Microsoft offre già ai clienti pubblici e privati la possibilità di archiviare i dati nell’Unione Europea e molti servizi cloud di Azure possono già essere configurati per processare i dati anche nell’UE. Inoltre, utilizziamo crittografia di livello mondiale e solide soluzioni Lockbox che soddisfano le attuali linee guida normative. Molti dei nostri servizi mettono il controllo della crittografia dei dati direttamente nelle mani dei clienti attraverso l’uso di chiavi gestite dai clienti stessi e li proteggiamo da accessi impropri da parte di qualsiasi governo del mondo.

Abbiamo già iniziato le attività a livello tecnico affinché i nostri servizi cloud possano archiviare e processare nell’UE tutti i dati personali dei nostri clienti europei, se lo desiderano. Questo piano include tutti i dati personali nell’ambito di dati diagnostici e i dati generati dai servizi oltre ai dati personali che utilizziamo per fornire supporto tecnico. Estenderemo inoltre i controlli tecnici come Lockbox e la crittografia gestita dal cliente a tutti i servizi cloud Microsoft di base. Questo piano è valido anche a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein e sarà applicato ai nostri servizi cloud principali per migliorare le nostre attuali offerte per i clienti. Inoltre, quest’autunno realizzeremo un EU Cloud Customer Summit in cui condivideremo maggiori dettagli su questa iniziativa.

ha dichiarato Brad Smith, Presidente e Chief Legal Officer Microsoft

L’importanza della privacy

L’aggiornamento annunciato in queste settimane conferma l’impegno di Microsoft nei confronti della strategia UE “un’Europa pronta per l’era digitale” e del ruolo che il settore tecnologico deve svolgere nell’aiutare l’Europa a realizzare le sue aspirazioni digitali.

Oltre a elaborare i dati personali di organizzazioni e Pubbliche Amministrazioni in Europa, stiamo anche creando un Privacy Engineering Center of Excellence a Dublino per aiutare i nostri clienti europei nella scelta delle soluzioni più adatte per sviluppare modalità solide di protezione dei dati che siano conformi ai requisiti normativi. Stiamo lavorando per contribuire allo sviluppo di “Tech Fit 4 Europe”.

ha spiegato ancora Brad Smith

Il piano EU Data Boundary for Microsoft Cloud è reso possibile grazie a un’ampia infrastruttura europea di data center. Queste strutture abilitano servizi cloud in grado di contribuire alla trasformazione digitale di aziende e del settore pubblico, aumentando la loro competitività, con la certezza di poter operare nel rispetto di tutte le leggi e regolamenti. Oltre ai clienti degli stati membri dell’Unione Europea, potranno accedere al piano EU Data Boundary anche i clienti Microsoft in Norvegia e Svizzera.

Microsoft da tempo lavora per soddisfare e superare i requisiti delle leggi europee sulla protezione dei dati. L’azienda americana ricorda per esempio di essere stata la prima grande azienda tecnologica ad affermare la nostra conformità al GDPR e ad estendere i diritti e le protezioni fondamentali del GDPR ai nostri clienti a livello globale, non solo a quelli dell’UE. Inoltre, a seguito del rilascio delle raccomandazioni da parte del Comitato europeo per la protezione dei dati (EDPB) sulle misure che le imprese dovrebbero attuare a seguito della sentenza Schrems II, ha annunciato l’iniziativa Defending Your Data, che va oltre le raccomandazioni dell’EDPB. Microsoft infatti contrasta le richieste provenienti da qualsiasi Governo in merito ai dati dei suoi clienti del settore pubblico e privato, laddove vi sia una base legale per farlo.

Per maggiori informazioni, clicca QUI.